Come scrivere un oggetto efficace: Do’s e Don’ts!

Partiamo subito da una semplice domanda: qual è la prima cosa che ti colpisce quando ricevi un email? Sicuramente l’oggetto e il mittente. L’oggetto di un email può davvero fare la differenza tra una comunicazione aperta ed una cestinata, poiché è la prima cosa dal quale vengono colpiti i tuoi utenti.

Ti faccio un’altra domanda: quanti messaggi ricevi giornalmente nella tua casella di posta? Sicuramente tantissimi! Quindi, di solito, impieghi secondi per decidere se aprire, ignorare o cestinare la comunicazione. L’oggetto, insieme al mittente, è l’elemento che determina il tasso di apertura delle tue comunicazioni, ma soprattutto, il successo o il fallimento della tua campagna di email marketing.

oggetto email

L’oggetto è quell’elemento che deve convincere il destinatario ad aprire la comunicazione, deve anticipare il contenuto del messaggio e riuscire a comunicare ciò che si sta inviando e per quale scopo. Vediamo insieme qualche best practice.

Oggetto dell’email: le best practice

  1. Chiarezza: un subject chiaro, preciso ed accattivante ha molte più possibilità di catturare l’attenzione del lettore, che deve capire sin dall’inizio il contenuto dell’email. Idealmente dovrebbe anche contenere un invito all’azione.
  2. Numeri: l’utilizzo di numeri all’interno del subject stimola la curiosità dei lettori ed aumenta il tasso di apertura. Per esempio potresti inserire la percentuale di sconto della promozione
  3. Far agire il lettore: l’inserimento della domanda nell’oggetto può coinvolgere i tuoi destinatari e migliorare il tasso di apertura. Potresti anche cercare di creare un senso di urgenza in modo da convincere i lettori ad agire.
  4. Stile: è consigliato scrivere in uno stile chiaro e pulito evitando di “urlare” e quindi utilizzare il carattere maiuscolo. Sarebbe meglio evitare simboli come %, !, perché il lettore li associa alle email spam e con molta probabilità potresti essere filtrato seriamente.
  5. Lunghezza: hai a disposizione un limite massimo di caratteri per esprimere il tuo concetto. Ebbene sì, il subject deve essere breve e conciso altrimenti rischia di essere troncato sul più bello. Quindi, impara ad essere sintetico e non superare il numero massimo di 50/60 caratteri.

Oggetto dell’email: parole da evitare

In una campagna di email marketing l’utilizzo di alcune parole o espressioni possono compromettere il successo della campagna perché l’email potrebbe finire in spam. Qui di seguito cosa assolutamente da evitare nel subject.

  • Scrivere l’intero subject in maiuscolo
  • Eccedere nell’utilizzo di simboli o accenti perché in alcuni casi potrebbero non essere visualizzati correttamente
  • Utilizzare parole come “gratis”, “free”, “hai vinto gratis”, “warning”, “comunicazione importante”, “leggimi” perché la vostra comunicazione potrebbe finire direttamente in spam
  • Utilizzare termini eccessivi per attrarre maggiormente il lettore
  • Inserire le parole dentro le parentesi quadre, troppi numeri all’interno del testo, o parole legate al gioco online o guadagno online.

La strategia migliore per scrivere un oggetto efficace è quello di sperimentare tanti stili e verificare di volta in volta quello che performa meglio. Ed ora prova a mettere in pratica i nostri consigli 🙂 Puoi iscriverti alla nostra newsletter mensile per ricevere contenuti speciali in anteprima.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzeremo il tuo nome a firma del commento, la tua email non verrà visualizzata e servirà per associare un'immagine al tuo commento (per maggiori info visita gravatar.com). Se indichi il tuo sito questo sarà accessibile ai lettori del tuo commento. Tutti i commenti sono moderati.

Ho letto e compreso la Privacy Policy fornitami ai sensi dell’art. 13 d.lgs. 196/2003, ai sensi dell’art. 23 d.lgs. 196/2003.

Follow us Twitter Facebook Linkedin Feed RSS

I nostri corsi

Le risorse più scaricate

click here
email

Benvenuto sul Blog MagNews!

Non perderti i nostri articoli e le migliori best case
dell’email marketing. Iscriviti alla newsletter!